CONDIVIDI

Il carico partito dalla Malaysia non è mai arrivato a destinazione in Giappone
MILANO – Ben 725.000 preservativi, caricati la scorsa settimana su una nave in Malaysia e diretti in Giappone, non sono mai arrivati a destinazione. Le autorità nipponiche hanno spiegato che il container caricato con 85 mila scatoloni è stato trovato vuoto e le serrature sostituite una volta giunto al porto di Tokyo. La merce sottratta della Sagami Rubber, azienda leader nella produzione di profilattici, ha un valore di 1,5 milioni di dollari. «Stiamo prendendo la questione dei condom rubati molto seriamente», hanno riferito gli investigatori. Una cosa così non è mai accaduta da quando abbiamo aperto la produzione in Malaysia la prima volta nel 1997 , hanno commentato dalla Sagami Rubber. Fondata quasi ottant’anni fa è stata la prima azienda produttrice di profilattici nel paese del Sol Levante con una lunga storia d’innovazione. Ha infatti portato sul mercato i primi preservativi colorati, mentre da qualche anno commercializza il prodotto realizzato in uno strato di poliuretano «più sottile del mondo», spesso solo 0,02 mm ovvero – come appunta doverosamente l’Associated France Press – «un condom del 14 per cento più sottile di quello convenzionale». Fonte: www.corriere.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here